Il pranzo dei 12 primi

Menù alle erbe aromatiche
14 marzo 2011


A un anno di distanza dal pranzo dei 20 antipasti, su sollecitazione degli invitati e in sella al mio malsano entusiasmo per questi progetti logoranti, domenica scorsa ho organizzato il pranzo dei 12 primi: un pranzo costituito da dodici primi piatti di pasta, riso, crepes...

I 12 primiAnche se il numero è ridotto, devo dire che preparare 12 primi è molto più complesso di 20 antipasti, sia come lavoro che come organizzazione.
Ho avuto bisogno di un'attenta pianificazione per servirli caldi, perché non volevo inserire nel menù insalate di pasta o altri piatti freddi, e preparare ciascuna portata ha richiesto il pomeriggio intero del giorno precedente e tutta la mattinata.


Erbe aromaticheHo iniziato con raccogliere le erbe aromatiche: quasi tutte le ricette utilizzano erbe aromatiche prodotte da me, raccolte fresche o conservate durante l'estate: prezzemolo riccio, erba stella, mentuccia, menta, salvia, rosmarino...


I 12 primiPubblicherò tutte le ricette nel corso delle prossime settimane, insieme a consigli e trucchi per organizzare tutto al meglio sia per la sanità fisica e mentale di chi prepara, che per la soddisfazione degli ospiti.

1. Pasta rustica con semi di papavero
2. Crepes con crema di carciofi al prezzemolo
3. Barchette di riso verde al pesto invernale
4. Spiedini di gnocchi alle mandorle e salvia
5. Arrotolato di pasta al salmone in salsa rosa
6. Riso giallo alla menta e noci
7. Tortino di crepes con pancetta e rosmarino
8. Zuppa di cipolle alla francese
9. Minilasagne ai broccoli, gamberetti e mentuccia
10. Verrines di couscous al pollo e coriandolo
11. Risotto creolo al timo
12. Paccheri ripieni alla maggiorana

Potete avviare il vostro progetto, scegliendo i vostri primi, tenendo presente qualche suggerimento:
- Preferire piatti che è possibile tenere caldi in forno (anche coperti di alluminio per alimenti in modo che non si asciughino).
- Pianificare tutto molto attentamente e seguire uno schema, soprattutto per gli ultimi frenetici momenti e per quando gli ospiti sono già a tavola, perché sarà difficile tenere tutto a mente.
- Preparare il giorno prima tutti i condimenti quando possibile e le teglie di primi al forno quindi relegare all'ultimo momento solo la cottura della pasta.
- Scegliere piatti gustosi e diversi tra loro, senza cadere in tentazioni impossibili come usare solo pasta fresca fatta in casa da voi, condimenti dalla cottura lunga due ore e così via.
- Decidere l'ordine dei piatti sia in base al loro gusto (prima i delicati, infine i più saporiti) che alla loro preparazione: la pasta cotta sul momento e da mangiare subito deve essere servita all'inizio.
- Vi sembrerà superfluo, ma consiglio di organizzare in anticipo anche dove servire tutti i primi, scegliendo piccoli piatti, terrine, bicchieri e piatti di portata che sarà bene tenere a portata di mano.

Alla fine sarete distrutti e soddisfatti, gli ospiti mi hanno chiesto se l'anno prossimo dopo il pranzo dei 20 antipasti e questo pranzo di primi organizzerò un pranzo fatto di secondi e io ho sbarrato gli occhi, ma il mio partner ha scrollato le spalle e ha detto che sta aspettando... il pranzo dei 12 (o anche 50 per quanto lo riguarda) dolci!

Per i curiosi, il menù dell'anno successivo è il pranzo di miniature.



Rosti di patate con anetoTre anni fa:

Rosti di patate con aneto
Potrebbe interessarvi...

Erbe in cucina nel 2010

Le pagine più cliccate
Il pranzo dei 20 antipasti

Menù alle erbe aromatiche
2 commenti

Gallery correlate



Commenti

Autore: Marika
31/01/2012

non ci posso credere...una faticaccia, ma che soddisfazione. Bellissimi i primi piatti (che amo molto)come posso fare, se lo permetti,per copiare le ricette per la mia raccolta? Sono troppo interessanti.
...anch io aspetto il pranzo dei dolci....


Autore: Graziana
31/01/2012

Ciao Marika, il pranzo di dolci resterà nei sogni del mio partner, almeno per il momento.
Per il pranzo di quest anno ho già in mente la tematica... è altrettanto logorante, altrimenti non mi diverto abbastanza!
Segui i link alle ricette che ti interessano, ci sono tutti i dettagli.


Aggiungi un commento
Date prima un'occhiata alla pagina delle FAQ per trovare subito una risposta alle domande più comuni.


 


Per commentare inserire i numeri della foto nella casella sottostante.
Autore:
 
Mail:
 
URL:

Ultimi articoli

Fiori di ravanello
I fiori che non vi aspettate
Come ogni anno, a fine estate ho seminato le colture autunnali, erbe e ortaggi adatti alla stagione fredda: coriandolo, aneto, prezzemolo, cerfoglio, ravanelli, carote, barbabietol...

Riconoscere erbe e spezie: le ombrellifere
Coltivare le erbe aromatiche
Alla famiglia delle Apiaceae, Umbelliferae o comunemente Ombrellifere appartengono numerosissime erbe aromatiche e spezie quali prezzemolo, sedano, coriandolo, aneto, cumino, anice...

Ricetta: Crema di cavolfiore arrosto al timo
Salse, condimenti e intingoli alle erbe
L'autunno avanza, le serate più fredde e i primi raffreddori fanno venire voglia di cenette confortanti e ricche. Questa crema è un perfetto accompagnamento per una tranquilla sera...

Ricette dal mondo: il cheese toast
Cucina dal mondo alle erbe e spezie
Il cheese toast ovvero toast al formaggio è una ricetta di toast diversa dal solito, diffusa per lo più negli Stati Uniti, Canada e paesi anglosassoni. Il toast deve avere ovvia...

Riconoscere erbe e spezie: le lamiaceae
Coltivare le erbe aromatiche
Con le prime pioggie aiole e contenitori si riempiono di germogli, non solo quelli dalle vostre semine autunnali, ma anche molte nascite spontanee: semi caduti dalle piante anche m...

Tutti gli articoli