Gennaio in giardino: coltura protetta

Semina invernale
17 gennaio 2008


La necessità di seminare in coltura protetta non è nata solo per poter anticipare i raccolti, ma anche per avere piante già sviluppate in caso di afa estiva, che l'anno scorso è stata letale per molte giovani piantine seminate a aprile.

Il pomeriggio è caldo e soleggiato e fa venir voglia di mettersi a lavorare, la luna crescente dovrebbe favorire le semine... ecco che inizia ufficialmente la stagione 2008.

Contenitore alveolato

Pianificare


La pianificazione serve per decidere quali semi trattare, conoscendo le dimensioni del contenitore alveolato che avete a disposizione. Prendete tutti i semi e teneteli a portata di mano.

Approfittatene per prendere qualche appunto su che ordine avranno i semi nel contenitore, magari preparate anche delle targhette. Le piccole piante sono molto simili, e diventa problematico riconoscerle se non si sa dove sono state piantate.


Il terriccio


Preparate il terriccio il giorno prima: mettetelo una vecchia teglia e infornatelo a 200° per due ore, così da uccidere batteri e semi di infestanti e evitare il proliferare di funghi dovuti alla crescita indoor. Lasciatelo raffreddare completamente e zappatelo bene, spezzando completamente le zolle.

Gli strumenti:
Contenitore alveolato da 16 x 10
Terriccio disinfettato al forno
Zappetta, guanti, ciotole per i semi
Targhette o schema delle semine

Ho trovato più pratico riempire il contenitore di terriccio fino all'orlo, trattandosi di terriccio molto sciolto il livello si abbasserà alla prima innaffiata.


Semina lino e mirto

Profondità della semina


Una fossetta della dimensione giusta, e via con i semi. Esistono strumenti appositi per forare il terreno, ma per fori così piccoli va benissimo una matita, o il manico della zappetta.
Attenzione perchè ogni pianta ha la sua profondità di semina. In generale ci si basa sulla dimensione del seme, più è grande e più deve essere interrato.

Qualche consiglio: le ombrellifere (coriandolo, aneto...) devono essere interrate a 1 cm, pomodori, peperoni e peperoncini a 5 mm. Origano, santoreggia e nepetella invece devono essere ricoperti solo da un velo sottile di terriccio. Per il basilico: alcuni preferiscono interrare appena, io consiglio di seminare a spaglio sul terreno umido, senza ricoprire i semi.


Semina completataDopo aver ricoperto i semi, spruzzare dell'acqua in ogni alveolo, chiudere con un vetro o pellicola per mantenere l'umidità e porre in un luogo adeguato. Serve una temperatura non troppo bassa perchè il seme germogli, e quando la pianta nasce deve avere anche luce sufficiente per svilupparsi.

La piantine nasceranno in periodi diversi, perchè ognuna ha i suoi tempi di germinazione. Dopo gli ultimi freddi dovranno essere trapiantate a dimora, in vasi più grandi o in terra, rispettando le distanze d'impianto consigliate per ciascuna pianta.


Semi di assenzioPer i curiosi, ecco la mia semina protetta 2008: achiote, aneto, anice, assenzio, basilico a foglia larga, basilico cannella, carota gialla, carvi, coriandolo, fieno greco, lino, mirto, nepeta cataria, okra, sesamo, tomatillo.



SeminaPotrebbe interessarvi:

Semina protetta di erbe aromatiche e spezie con informazioni dettagliate su ciascuna pianta, confronto tra metodi diversi e altri suggerimenti.

Seminare peperoncini e ortaggi in coltura protetta vari metodi di germinazione per peperoncini, pomodori e altre solanacee.
Potrebbe interessarvi...

Febbraio in giardino e in terrazzo


Coltivare le erbe aromatiche
Achiote, anno due


Coltivare le spezie

Gallery correlate



Commenti

Autore: Massimo
03/09/2008

Mi piacerebbe molto avere da lei alcuni semi di Nepeta cataria,trovo molta difficoltà a reperirla nei negozzi di sementi,eccetto alcune piante già sviluppate mentre i semi sono introvabili o quasi nella mia zona.Vorrei inizziare una coltivazione usando luci artificiali nel periodo invernale allestendo un piccolo spazio chiuso e temperato,la prego di contattarmi,le piante aromatiche perenni mi incuriosiscono.Grazie


Autore: stefy
08/08/2010

salve, mi è stata venduta da un sito dei semi di una pianta come nepeta cataria ma invece a me non sembra, è possibile mandarvi delle foto e chiedervi conferma di ciò? grazie.


Autore: Graziana
13/08/2010

salve stefy, ho coltivato solo per un anno la nepeta cataria quindi non sono affatto un esperta, la pianta è presente nella gallery di questo sito
http://www.erbeincucina.it/nepetacataria.html


Aggiungi un commento
Date prima un'occhiata alla pagina delle FAQ per trovare subito una risposta alle domande più comuni.


 


Per commentare inserire le scritte della foto nella casella sottostante.
Autore:
 
Mail:
 
URL:

Ultimi articoli

Ricetta: Crackers ai fiori di sambuco
Biscotti salati e sfoglie alle erbe
Ho voluto preparare dei crackers all'olio d'oliva per la mia famiglia, ma devo ammettere che io stessa mi sono sorpresa del risultato. I cracker fatti in casa non solo sono...

Fiore di rucola
I fiori che non vi aspettate
La primavera si avvicina, e molte piante seminate in autunno giungono alla fine del loro ciclo vitale con la fioritura. Quando questo accade, la pianta inizia a svilupparsi in...

Ricetta: Zuppa di cozze al crescione
Pesce e frutti di mare alle erbe aromatiche
Una ricetta ispirata alla celebre soupe de moules bretone, con l'aggiunta di un mazzetto di crescione d'acqua per contrastare la dolcezza delle cozze e della cipolla, resa cremosa...

Il pepe rosa
Spezie viste da vicino
Il pepe rosa si ottiene dai frutti di un albero, detto comunemente albero di pepe rosa (Shinus molle) o anche falso pepe, originario degli altopiani dell'America meridionale. La...

Ricetta: Burritos di pollo al coriandolo e cumino
Crepes, pancakes e tortillas alle erbe
I burritos sono una ricetta di origine messicana, che è stata reinterpretata e resa famosa nel mondo dalla cucina tex-mex. Tipico street food preparato in versioni sempre diverse,...

Tutti gli articoli