Peperoncini indoor, 2: nascita

Coltivare i peperoncini
21 gennaio 2008


Abbiamo lasciato i nostri eroi posati su carta assorbente al calduccio, in attesa di germinare.
Vediamo il prossimo passo.

Seme con radichettaMan mano, ognuno seguendo i suoi tempi, i semi inizieranno a germinare.
Allo spuntare della radichetta, è consigliabile non attendere oltre e interrare il seme in un suo vasetto, con terriccio pulito. I semi di peperoncino devono essere interrati di circa 5mm e posti in luogo caldo.
Per non fare confusione, è bene etichettare subito il vasetto.


La plantula

La nascita.


Dopo qualche giorno appare l'uncino che inizia a farsi strada, quindi la pianta tira finalmente fuori la testa e si raddrizza.
Questo è il momento che io considero la vera nascita, quando i cotiledoni salutano il mondo!
A questo punto oltre che di calore, la pianta ha anche bisogno di molta luce per crescere, quindi va spostata in un luogo adeguato.


Trovate maggiori informazioni su questa fase della coltivazione e sulla semina su carta assorbente nell'articolo seminare peperoncini e ortaggi in coltura protetta.


Cotiledoni imprigionati

Cotiledoni imprigionati.


Non sempre le cose vanno così bene: può accadere che il guscio del seme sia troppo duro, e resti impigliato ai cotiledoni.
In tal caso bisogna tenere la pianta umida -io uso del cotone idrofilo e un foglio di pellicola per sigillare il vasetto- e aspettare pazientemente.


Cotiledoni mozzatiSe doveste mozzare parte dei cotiledoni però non disperate: molte piante sopravvivono, anche se saranno stentate nelle prime fasi di crescita, non appena riusciranno a mettere le prime foglie vere potranno assorbire bene la luce e svilupparsi normalmente.
Le due piante di fianco hanno avuto sorti differenti: per la prima i cotiledoni sono stati tranciati completamente e è destinata a avvizzire e morire. La seconda invece non è stata così danneggiata, i moncherini sono stati sufficienti a farle sviluppare le prime due foglie vere: è meno sviluppata rispetto alle coetanee, ma potrà crescere sana.

Maggiori dettagli: Il problema dei cotiledoni imprigionati



Coltivare i peperonciniPotrebbe interessarvi:

Coltivare i peperoncini
Potrebbe interessarvi...

Peperoncini, tempo di trapianti


Coltivare i peperoncini

Gallery correlate



Aggiungi un commento
Date prima un'occhiata alla pagina delle FAQ per trovare subito una risposta alle domande più comuni.


 


Per commentare inserire le scritte della foto nella casella sottostante.
Autore:
 
Mail:
 
URL:

Ultimi articoli

Ricetta: Crackers ai fiori di sambuco
Biscotti salati e sfoglie alle erbe
Ho voluto preparare dei crackers all'olio d'oliva per la mia famiglia, ma devo ammettere che io stessa mi sono sorpresa del risultato. I cracker fatti in casa non solo sono...

Fiore di rucola
I fiori che non vi aspettate
La primavera si avvicina, e molte piante seminate in autunno giungono alla fine del loro ciclo vitale con la fioritura. Quando questo accade, la pianta inizia a svilupparsi in...

Ricetta: Zuppa di cozze al crescione
Pesce e frutti di mare alle erbe aromatiche
Una ricetta ispirata alla celebre soupe de moules bretone, con l'aggiunta di un mazzetto di crescione d'acqua per contrastare la dolcezza delle cozze e della cipolla, resa cremosa...

Il pepe rosa
Spezie viste da vicino
Il pepe rosa si ottiene dai frutti di un albero, detto comunemente albero di pepe rosa (Shinus molle) o anche falso pepe, originario degli altopiani dell'America meridionale. La...

Ricetta: Burritos di pollo al coriandolo e cumino
Crepes, pancakes e tortillas alle erbe
I burritos sono una ricetta di origine messicana, che è stata reinterpretata e resa famosa nel mondo dalla cucina tex-mex. Tipico street food preparato in versioni sempre diverse,...

La foto di oggi:

Fiore di aglio selvatico
Tutti gli articoli